Cardiff: i nostri veterani al XIII Wim Bode Tournament

I veterani della Polisportiva Castello Brianza hanno partecipato anche quest’anno al Torneo Internazionale di calcio per veterani intitolato a Wim Bode, che ha visto svolgersi nei giorni 15 e 16 maggio 2015 presso Sully (piccolo paese nei pressi di Cardiff, in Galles) la sua XIII edizione.

Quest’anno le 10 squadre partecipanti sono state divise in due gruppi, uno con squadre composte prevalentemente da calciatori over 35 anni (Gruppo A – Jumiors) e l’altro con squadre costituite per la maggior parte da giocatori più maturi, over 50 anni (Gruppo B – Seniors).

IMG-20150516-WA0003

I nostri ragazzi hanno iniziato il loro cammino nel girone A giocando il venerdì sera contro la forte squadra olandese Ijsselmeervogels, già incontrata lo scorso anno a Gent, in Belgio. Nel corso del primo tempo la nostra difesa ha retto bene l’urto degli avversari, mantenendo il risultato sullo 0-0. Nel secondo tempo, complice un po’ di stanchezza, gli olandesi trovavano il gol del vantaggio a meno di 10 minuti dalla fine della partita grazie ad un gentile regalo della nostra difesa che non riusciva a liberare con prontezza l’area di rigore. Nella fase finale del match arrivava anche il raddoppio dell’Ijsselmeervogels che penalizzava forse eccessivamente la nostra compagine.

La giornata di sabato prevedeva lo svolgimento di ben tre partite per i giocatori del Castello Brianza che iniziavano strappando un pareggio a reti inviolate contro l’altra compagine dei Paesi Bassi, l’FC Lewenborg, dopo un match equilibrato, con occasioni per segnare da una parte e dall’altra.

La vera sorpresa è giunta intorno a mezzogiorno quando si è disputato il secondo incontro della giornata contro i padroni di casa Penarth Wanderers “juniors”, altra squadra già incontrata nello scorso Torneo. La difesa del Castello Brianza riusciva per la seconda volta di fila a non incassare gol mentre l’attacco riusciva con due veloci ripartenze a siglare due reti con il Brambo e con bomber Oscar Tanghetti, apparso anche quest’anno in gran spolvero.

L’ultimo incontro del girone ha visto i  nostri giocatori opposti ai campioni uscenti, la squadra belga SKV Overmere. Partita resa difficile dal forte vento che ha spirato per tutta la giornata di sabato sul campo numero 2, posto a 50 m di distanza dall’oceano. Dopo aver chiuso il primo tempo sullo 0-0, il Castello Brianza si portava in vantaggio all’inizio del secondo tempo con Luca Pozzi che sfruttava al meglio un’incertezza della sempre attenta difesa belga. I campioni uscenti però non ci stavano a perdere il match e iniziavano a schiacciare in  difesa la nostra squadra che subiva il gol del pareggio dopo una furiosa mischia in area, rete viziata da un intervento falloso sul portiere (Antonio, italiano trasferito in Galles). Dopo pochi minuti l’SKV Overmere trovava il gol del vantaggio dopo un bel taglio del loro attaccante più pericoloso che riusciva a insaccare con un tocco morbido a incrociare sul secondo palo.

IMG-20150517-WA0026 IMG-20150517-WA0027

I nostri ragazzi non avevano più le forze per recuperare lo svantaggio ma riuscivano comunque a chiudere il girone al terzo posto, alle spalle dell’SKV Overmere, primo, e dell’Ijsselmeervogels, giunto secondo.

Per la cronaca il XIII Wim Bode Tournament è stato vinto dalla squadra inglese CUACO Vets che in finale ha superato i belgi per 5-3 dopo i calci di rigore (i tempi regolamentari si erano chiusi sul risultato di 2-2, anche se bisogna tener conto che nella sfida finale la squadra vincitrice del gruppo B – “Seniors” partiva con un gol di vantaggio).

Alla fine del girone i nostri ragazzi e i componenti delle altre 9 squadre partecipanti, hanno potuto degustare i buonissimi salami offerti dal mitico Mister Alessio Mapelli, che anche quest’anno sono stati divorati da tutti i calciatori presenti in pochi minuti!

IMG-20150516-WA0006

L’anno prossimo il XIV Wim Bode Tournament verrà organizzato dalla società olandese FC Lewenborg di Groningen che festeggi i 40 anni di attività.

A presto con le nuove avventure dei veterani del Castello Brianza.

Beppe Cereda