Ben 500 partecipanti alla marcia per l’amico Adelio Ghezzi, volontario infaticabile

Un ricordo vivo a Castello Brianza quello di Adelio Ghezzi, volontario storico attivo in molte associazioni del meratese e casatese, prematuramente scomparso nel 2009.

La polisportiva comunale ha deciso di commemorare il compaesano con l’iniziativa una marcia “Per un Amico” giunta quest’anno all’ottava edizione e che ha contato un numero sempre più alto di iscritti: circa 500.

Il percorso si è riproposto inverso rispetto allo scorso anno ma altrettanto piacevole, caratterizzato da continui sali e scendi attraverso luoghi caratteristici del territorio: il bosco Fasoli, la fattoria Biffi, la Parrocchia di S. Maria Nascente di Bevera e la località Piantone sono state solo alcune delle tappe del tragitto.

Tra i partecipanti anche il presidente della polisportiva Giuseppe Pirovano che si è dimostrato ancora una volta soddisfatto della riuscita dell’evento “È una grande soddisfazione ricordare con una manifestazione un grande amico e una persona che a Castello è stata capace di integrare bene il sociale, il suo ricordo è sempre presente. E poi credo sia anche bello sportivamente parlando la riuscita della marcia“.

In corsa per la vittoria tre gruppi F.I.A.S.P.: l’ G.S. Avis Oggiono che si è aggiudicato la vittoria, Brianza Nord di Alzate Brianza in seconda posizione ed infine il G.S. San. Michele di Monticello Brianza. Impegnati nei percorsi da 7 o 13 km anche gruppi locali, tra cui dieci alunni della classe 3^ A della Valletta Brianza accompagnati dalla professoressa Claudia Fumagalli e il gruppo Famiglie GF07 di Castello vantante i più giovani partecipanti, uno dei quali nato nel 2016 e gratificato con una coppa “alla sua altezza”.

Al momento delle premiazioni è stato consegnato un riconoscimento ad ogni iscritto, le coppe ai podisti ed un dono per le signore Ottorina e Cinzia, rispettivamente madre e moglie di Adelio.
Presenti all’evento anche i missionari della Consolata, che in attesa dei corridori, offrivano magliette e giochi per raccogliere fondi destinati alle missioni di Sadani e Tosamaganga.


La polisportiva ha infine invitato i presenti ad unirsi alla cena in loro onore ed hanno ricordato i prossimi appuntamenti sportivi, ringraziando i gentili sponsor che costantemente si adoperano per la buona riuscita delle attività.

Articolo liberamente tratto da: http://www.casateonline.it