Londra sotto assedio

Domenica 22 settembre 2013 una rappresentativa di “vecchie glorie” della Polisportiva Castello Brianza, guidata in panchina da mister Alessio Mapelli, ha disputato una partita amichevole in quel di Londra contro una squadra dilettantistica locale. La gara si è conclusa con il risultato di 4-0 in favore della compagina inglese ma, a dispetto del punteggio, il match è risultato piuttosto equilibrato almeno nella prima parte della gara che si è infatti chiusa sull’1-0.

Nella seconda frazione di gioco si è invece evidenziata la maggior preparazione atletica degli inglesi rispetto a quella dei nostri giocatori, alcuni dei quali (è necessario dirlo) non calcavano un campo di calcio in maniera seria da diversi mesi.

Il maggior rammarico dei ragazzi è stato quello di non essere riusciti a mettere a segno neppure il gol della bandiera, che avrebbe reso meno amara la trasferta oltre Manica.

Al termine del match tutti i partecipanti si sono spostati in un vicino PUB per effettuare il classico terzo tempo a base di birra, accompagnata da salame nostrano brianzolo e culaccia di Fontanellato gentilmente offerti dal mitico Mister Mapelli. In questo caso i nostri si sono difesi meglio che sul campo da gioco, riuscendo ad ottenere almeno un pareggio!

La trasferta è poi proseguita con la visita della città, con la partecipazione straordinaria (in veste di giuda) del nostro compaesano Enrico Pirovano (Perè), ormai divenuto londinese DOC.

Si ringraziano inoltre i fantastici James e Kieren per l’organizzazione della partita.

Formazione: Carlo Panzeri, Toby Willis, Enzo Cereda, Giuseppe Cereda, Kieren Bailey, Daniele Brambilla, Mauro Borsaro, Marco Panzeri, Daniele Patrini, Sergio Tavola, Corrado Riva. In panchina: nessuno. Allenatore: Alessio Mapelli, allenatore in seconda: Giuseppe Colombo, dirigente: Carlo Monti, direttore sportivo: Valerio Favretto, direttore tecnico: James Rock.

IL MIGLIORE: Mister Alessio Mapelli

Con l’organico che aveva a disposizione non poteva fare molto, comunque la squadra ha combattuto anche sul 4 a 0. Una nota di merito anche per il salame e la culaccia!

IL PEGGIORE: Daniele Patrini

Ha sulla coscienza il grave errore a porta praticamente vuota che avrebbe regalato ai “ragazzi” il meritato gol della bandiera.

 

 

Articolo: Giuseppe Cereda 

londra 2013 211 londra_2013_254_ok