Nuoto, Europei giovanili 2016: l’Italia inizia con due argenti! Anna Pirovano e 4×100 sl maschile.

Hodmezovasarhely, Ungheria, nome impronunciabile che però fino a domenica 10 luglio sarà sempre presente nella mente degli appassionato di nuoto. Sono infatti iniziati gli Europei giovanili 2016 e l’Italia ha subito colto due argenti. Il primo l’ha firmato Anna Pirovano nei 400 misti con tanto di record nazionale juniores di 4’42″06 che cancella il precedente di 4’44”01, che apparteneva a Ilaria Cusinato (il 23 giugno 2015 a Baku). Terza dopo le batterie, in finale la quindicenne ragazza di Castello Brianza era seconda dopo le frazioni farfalla, dorso e rana, è passata terza nella prima vasca a stile libero ma si è ripresa il secondo posto nei 50 metri conclusivi, allo sprint. I suoi passaggi che valgono il record sono 1’03”82, 2’16”88 e 3’37”16. Alla fine della gara quindi è stata battuta soltanto dalla ragazza serba Anja Crevar (4’41″54). Quarta un’altra azzurra, Sara Franceschi, che sarà a Rio 2016 nella mezza distanza e che ha chiuso in 4’45″76.

Anna-Pirovano-nuoto

L’azzurra Anna Pirovano in azione

anna_pirovano2

La classifica della gara con Anna Pirovano in seconda posizione, con il record italiano juniores

Anna_Pirovano

Il podio della gara: prima da destra una sorridente Anna Pirovano

L’altro podio l’ha firmato la 4×100 stile libero maschile che, invece, si è peggiorata di una posizione rispetto al mattino. Alessandro Miressi, Lorenzo Glessi, Stefano Di Cola e Giovanni Izzo erano infatti primi al termine delle batterie (con Alberto Razzetti per Glessi) ma sono stati superati dalla forte Russia nello sprint decisivo. Un’inezia il distacco: 13 centesimi. Bronzo per la Polonia invece molto distante. I tempi degli italiani: Miressi 49”61 in apertura, Glessi 50”68, Di Cola 50”17 e Izzo 48”96. La velocità maschile era tra le principali chance di medaglia per il Bel Paese e il quartetto non ha deluso.

Articolo liberamente tratto da: http://www.oasport.it/